Puoi differenziare il tuo prodotto o servizio anche se nel tuo settore tutti sembrano… Uguali? E’ la classica domanda da un milione di dollari, anche perché esistono realmente settori in cui sembra che tutti vendano lo stesso prodotto e allo stesso modo, non potendo fare altrimenti. Pensiamo per esempio alle commodity, o ai prodotti che comunque si avvicinano a questo concetto.

Tra questi spicca sicuramente l’alimentare. Una volta che proclamo la qualità sopraffina del mio prodotto, cosa mi resta? Apparentemente ben poco. La verità, o almeno le possibilità a disposizione di chi vende, sono ben altre. E in questo video te lo dimostro chiaramente.

Un pollo di qualità è un pollo di qualità, che lo venda tizio o caio. E se invece ti dicessi “galletto”? Sono sicuro che hai capito a quale azienda mi riferisco, non c’è bisogno nemmeno che la nomini. Allo stesso modo, una buona banana è pur sempre una banana. Tuttavia, se ti dicessi “normale banana con bollino blu di qualità”, anche in questo caso, capiresti al volo di quale azienda sto parlando. E sono sicuro che hai operato questi collegamenti in modo inconscio, senza nemmeno accorgertene.

Ecco, questi sono solo alcuni esempi di come persino chi vende prodotti tendenti alle commodity può differenziarsi. Nel video cito altri prodotti e sottintendo altre aziende. Inoltre, faccio un rapido recap delle leve che puoi muovere per differenziarti.

Dunque, se vendi un prodotto che per struttura è troppo simile a quello dei tuoi competitor e hai difficoltà a differenziarti, ti consiglio di guardare attentamente.

Buona visione!

Idee e tattiche di marketing.. Alcune di queste possono tornare utili a estetisti e parrucchierie Soprattutto, consentono di sfruttare appieno la fase due per recuperare il denaro perso nelle settimane precedenti.

Se sei un’estetista o una parrucchiera, ti consigliamo di guardare questo video. Probabilmente, avrai sofferto più delle altre attività del lockdown, e ti ritrovi a dover recuperare molto denaro. Forse stai vivendo un momento strano: da un lato avverti la necessità di colmare il buco che le chiusure ti hanno lasciato, dall’altro ti ritrovi addirittura a dover rifiutare i clienti. Avrai certamente notato che la domanda è aumentata a dismisura, e non rispetto al lockdown (quello era scontato), ma rispetto al giugno dell’anno scorso o di due anni fa. Tutto fisiologico: la gente ha bisogno di rimettersi in ordine, dopo due mesi lontana da forbici, cerette, rasoi etc. 

Sicché avverti la spiacevole sensazione di perdere delle opportunità, perché molto banalmente non riesci a stare dietro a tutti ma soprattutto perché sai che questa domanda “estrema” si esaurirà presto. Forse hai già l’amaro in bocca.

Ebbene, in questo video ti spieghiamo come trasformare tutto ciò in una opportunità. Ti illustriamo alcune idee e tattiche di marketing per estendere nel tempo questa domanda “estrema”. 

Piccolo spoiler: tra le armi a tua disposizione, non solo i normali canali offline, che utilizzi da sempre, ma anche… Internet. Esatto, il marketing online fa anche al caso tuo, anche se la tua attività e spiccatamente e strutturalmente locale. Se non ci credi, dai un’occhiata a questo video, dove ti dimostro come questo tipo di marketing può essere utile per un’attività se possibile anche “più offline” della tua, come la vendita di distributori automatici

Quindi, se vuoi sfruttare al massimo la domanda generata dalla fase 2, e trarre beneficio anche tra due o tre mesi, guarda questo video e… Buona ripresa!

Che tecniche di vendita adottare per vendere distributori automatici? Se ti occupi di distributori automatici, ovvero cerchi attività ed esercenti per installare dei distributori, allora questo video fa per te. Ti illustriamo delle tecniche di vendita che utilizzano davvero in pochi nel tuo settore, e proprio per questo poco costose (almeno rispetto a quanto devono pagare gli altri settori). 

Nello specifico, ti mostreremo come andare a colpo sicuro, e sfoderare le tue armi tradizionali, ovvero la contrattazione diretta con il potenziale cliente (faccia a faccia) solo quando hai elevate possibilità di portare a casa il contratto. Pensaci un po’: quanto tempo e quanta fatica risparmieresti? 

Se pensi che ti servano chissà quali investimenti, ecco una piccola anticipazione: ti serve semplicemente un blog, una buona strategia di contatti e un form di contatti..

Ovviamente, non stiamo parlando della bacchetta magica, della soluzione perfetta. Semplicemente, di tecniche di vendita estremamente utili, meno costose di quanto pensi, rispetto alle quali dovrai fronteggiare poco concorrenza. Il perché lo puoi intuire da solo: quanti dei tuoi competitor utilizzano internet? Se hai risposto “pochi”, allora puoi capire quanto sarebbe grande il vantaggio competitivo.

Una precisazione: queste tecniche di vendita funzionano solo se la tua area competenza è sufficientemente grande. Diciamo, se operi a livello regionale. Negli altri casi, potrebbero essere comunque utili, ma sarebbero difficili da mettere a frutto. 

Se poi la tua attività è veramente grande, dovresti utilizzare degli strumenti di automazione del marketing. Il migliore è Mautic. Se vuoi saperne di più, ti consigliamo di partire da qui. Sicuramente, avrai dalla tua uno strumento che ti aiuterà a trarre il meglio dal tuo mercato di riferimento, e non lasciarti sfuggire nemmeno un cliente per mancanza di tempo o per perché già oberato dalla tua attuale mole di lavoro.

Lo sapevi che esistono tecniche di vendita per vendere depuratori d’acqua… Su youtube? Ti sembrerà strano, ma Youtube, e i social in generale, possono essere utilizzati anche per vendere prodotti di carattere squisitamente pratico e utilitaristico, nonché di nicchia, come i depuratori d’acqua. Ti spieghiamo come farlo in questo video.

Dunque, se produci e vendi depuratori d’acqua, ti consigliamo di guardarlo subito. Scoprirai un modo di vendere potenzialmente efficace e che pochi tra i tuoi competitori adottano. Potrai quindi differenziarli e rubare loro importanti quote di mercato.

Nel video trattiamo anche altri canali, come il sito vetrina, l’e-commerce e il blog. Trattiamo anche i canali offline, come gli eventi locali e le fiere.

Soprattutto, ti riveliamo quali sono le leve che devi sfruttare per convincere un potenziale cliente ad acquistare subito, o per riprenderlo in un secondo momento, nel caso in cui abbia deciso diversamente. Piccolo spoiler: per farlo con il minimo sforzo ti torneranno utili software per il marketing automatico, come Mautic. Ti consiglio dunque di leggere questo articolo su Mautic, dopo che hai visto il video.

Ti anticipo che una delle tecniche di vendita più efficace è quella che ti consente di primeggiare, e farti scegliere a scapito dei concorrenti, anche se il tuo prodotto costa di più: l’offerta di un prodotto civetta, che costa poco, seguito da un offerta sul tuo prodotto principale, che ha un prezzo più elevato. Come fare nello specifico? Per scoprirlo non ti rimane che guardare il video per intero.

Buona visione!