Vorresti utilizzare un CRM ma non sai quale scegliere? In questo video ti offriamo qualche elemento utile per valutare e decidere. Ti consigliamo di guardarlo tutto, anche perché verso la fine ti mostriamo un piccolo ma interessante tutorial sulla gestione dei lead con vTiger, che è uno dei CRM più interessanti.

Ad ogni modo, insieme a Giuseppe Mazzuccato alias “Beppo” di Beppo.it, rispondiamo ad alcune delle domande che si pongono coloro che stanno pensando di dotarsi di un CRM.

E’  meglio acquistare una licenza o sottoscrivere un abbonamento?

Quali sono i criteri cui guardare se i clienti sono ancora pochi? E se la forza vendita è già numerosa?

Esatto, anche questi sono elementi che dovrai prendere in considerazione, se stai per scegliere un CRM.

Non che sia una scelta semplice, l’offerta di software è molto abbondante. Probabilmente, uno dei dubbi riguarda la policy del software: proprietario oppure open source?

Tra le altre cose, nel video parliamo dei numerosi vantaggi dei CRM open source, che in larga parte possono essere sfruttati anche senza enorme competenze di programmazione. Ovviamente, se la tua intenzione è di sfruttare i CRM nella loro interezza, a prescindere dal fatto che siano open source o meno, dovrai dotati delle giuste competenze, o attraverso un percorso di formazione o facendo riferimento a dei consulenti. vTiger, come vedrai tu stesso, è un ottimo esempio di questa “dinamica scalare”.

Se vuoi approfondire il tema del CRM, ti consigliamo di guardare non solo il video qui sotto, ma anche quest’altro, che poi la prima parte dell’intervista a Beppo.

Buona visione!

 

Come sfruttare al cento per cento un CRM? Lo scopo è trasformare un lead in un cliente, ovvero spingere all’acquisto un contatto. Scopo che puoi raggiungere “manualmente”, senza utilizzare software o strumenti complessi, quindi al costo di qualche sacrificio in più. Puoi però snellire questa attività, ottimizzarla e aumentare le chances di successo. Ebbene, per farlo – a certe condizioni – dovresti utilizzare un CRM.

Il CRM, in genere, ti mette a disposizione molte funzioni. La più importante è quella che ti consente di tenere traccia del rapporto tra te e i tuoi contatti, di verificare in ogni momento in quale stato versa un lead: è interessato? Sta prendendo in considerazione l’acquisto? Non ha ancora ricevuto l’offerta? Rispondere a queste domande è fondamentale per decidere le azioni da intraprendere nei suoi confronti. Il CRM ti permette di avere queste info a portata di mano.

Per comprendere la reale potenzialità del CRM ti consigliamo di guardare questo video. Insieme a Giuseppe Mazzuccato, alias “Beppo” di Beppo.it, ti mostriamo un vero CRM in azione. Nello specifico, uno dei più famosi in assoluto: vTiger.

Nel video ti mostriamo le tipologie di informazioni che puoi attribuire un contatto e persino come utilizzarle a tuo vantaggio (es. mandando una mail specifica) senza nemmeno cambiare piattaforma.

Questa è la terza parte dell’intervista a Beppo. Se vuoi approfondire ti consigliamo di guardare anche la prima e la seconda parte

Buona visione!

Parliamo di CRM, strumenti fondamentale per vendere di più e meglio, per aumentare la base dei clienti effettivi e per rinsaldare i rapporti con chi cliente lo è già. Lo facciamo con Giuseppe Mazzuccato, alias “Beppo”, di Beppo.it, un vero esperto in materia.

La sigla CRM sta a indicare sia l’attività di gestione della clientela sia gli strumenti che consentono di svolgerla materialmente, questa attività. Strumenti, ovvero software, che sono sul mercato da ormai molti anni, e che possono essere acquistati spesso senza spendere cifre eccessive. Ovviamente un CMR non vale l’altro, si differenziano per qualità e per funzioni su cui si focalizzano. In questo video Beppo offre qualche consiglio per scegliere il software giusto.

Questo è un video importante anche perché fornisce una panoramica completa di quello che può fare un CRM, di quello che potete fare voi con un CRM. Siamo ben oltre la “semplice” gestione del cliente. Un CRM ti consente di condividere i dati sui contatti, in modo che l’abbandono di un agente non causa la perdita di informazioni (quando se ne vanno, spesso si portano dietro le informazioni sui contatti che gestivano), permette di organizzare le informazioni affinché ciascun contatto venga trattato nel modo più consono per stimolarlo all’acquisto. Parlare a un contatto che ha già acquisto è diverso (deve esserelo!) che parlare a un contatto che non ha ancora comprato nula.

Senza contare il ruolo che il CRM ricopre per il marketing in senso lato, soprattutto automatizzato, e per il customer care propriamente detto.

Insomma, la carne al fuoco è tantissima, dunque…

Buona visione!

CRM e marketing automation. Due strumenti di cui si sente parlare spesso, negli ambienti di chi fa o vorrebbe fare marketing. Strumenti di cui si parla tanto… E male. Sono molti i pregiudizi (perché no, anche positivi), le false credenze e le convinzioni errate sul CRM e sulla marketing automation. In questo video facciamo un po’ di ordine e descriviamo queste due fondamentali risorse da un punto di vista operativo, facendo esempi reali. Insomma, non più solo teoria ma anche molta concretezza.

In particolare, parleremo di come CRM e marketing automation possono integrarsi tra di loro, in modo da rendere la prima molto più efficiente. Ovviamente, essenziale è dotarsi degli strumenti più adatti. In questo caso, non possiamo che consigliare Mautic, un software completamente open source che mi ha dato tanto, a me come a tanti marketer di mia conoscenza. Dai un’occhiata a questo video se vuoi saperne di più su Mautic.

Tornando al CRM e alla marketing automation, ti consiglio di guardare invece il video che trovi qui sotto, in quanto ti aiuterà a comprenderne la vera portata, la reale utilità. In particolare scoprirai:

  • Quando CRM e marketing automation sono davvero necessari;
  • Il vantaggio più grande di CRM e marketing automation dal punto di vista operativo;
  • Il vantaggio più grande di CRM e marketing automation dal punto di vista organizzativo e della produttività;
  • Come evitare, proprio grazie a queste due risorse, di perdere il contatto con i tuoi clienti, anche quando i tuoi commerciali o i tuoi agenti abbandonano la tua impresa.

Buona visione!

 

Il CRM può salvarti dal fallimento? Può trasformare la tua azienda in una realtà digital così, all’improvviso e in un colpo solo?

Se ti stai ponendo queste domande probabilmente hai sentito parlare di CRM dalla persona sbagliata. Non c’è di cui stupirsi: CRM è una delle “sigle” che funge da sinonimo di marketing moderno, e che quindi viaggia di bocca in bocca in maniera indiscriminata, quasi come se fosse una moda. Dunque, è bene fare chiarezza, è bene spiegare cosa si intenda veramente per Customer Relationship Managment (questo il nome per esteso).

Lo facciamo in questo video, quindi se pensi di non avere le idee chiare a riguardo, ti consigliamo di guardarlo con attenzione.

Tanto per cominciare, è una metodologia utile, in alcuni casi davvero utile, ma non è affatto la panacea di tutti i mali. Anche perché vanta precise funzioni, persino circoscritte. Certo, agisce a più livelli e copre più fasi del processo di marketing, ma sarebbe azzardato considerarla come una metodologia “universale”.

Di che funzioni stiamo parlando? Nel video sono elencate ad una ad una, dunque rimandiamo ancora una volta alla visione per avere un’idea chiara e definitiva. Tuttavia, ci teniamo anche qui a darti qualche informazione utile. Per esempio, il CRM ti permette di organizzare meglio il rapporto con i potenziali clienti e con i clienti. Ti permette di differenziarli in base al loro grado di interesse, alla distanza rispetto all’obiettivo (che è l’acquisto prima e il riacquisto poi). In questo modo, potrai differenziare anche le azioni di comunicazione, e risultare più efficace.

Il CRM si appoggia a specifici software, che si occupano materialmente di tenere traccia delle conversazioni e di organizzare le evidenze raccolte conversazione dopo conversazioni (tra le altre cose). Alcuni sono persino gratuiti, e l’unico costo che dovrai sostenere è quello in termini di tempo, per imparare a sfruttarlo al meglio. Nel video parliamo anche di questo, dunque non rimane che guardarlo e…

Buona visione!