installazione di centralini telefonici

C’è un’opportunità per tutte le aziende di servizi e tra queste metto anche quelle di informatica al dettaglio.

Sto parlando di tutti quei negozi che vendono consumabili, computer stampanti etc. e che oggi stanno affrontando un momento difficile dovuto ai molti nemici che devono affrontare.

Chi scrive questo articolo lo sa bene, perchè ho diversi amici che fanno questo lavoro.

Con margini bassissimi dell’ordine del 10%, tante rogne da risolvere, gli affitti da pagare, le forniture da anticipare, sicuramente il negozio di informatica non è uno di quei business che ha senso intraprendere se non hai passione per il servizio e amore per i clienti.

Queste attività hanno però il vantaggio di essere spesso un punto di domanda o di primo orientamento alle esigenze dei clienti che chiedono qualsiasi tipo di servizio abbia a che fare con il mondo della tecnologia, tra cui anche i centralini telefonici.

Ne consegue che chi gestisce attività di questo tipo potrebbe mettersi con facilità, in caso di esigenza a installare centralini telefonici basati su tecnologia open source raspberry Asterisk.

Ma io non so fare! Mi sembra di sentire qualche voce…

Nessun problema, c’è chi ha pensato a questo, offrendo un servizio collaudato di supporto e la formazione specifica per essere in grado di installare dei centralini telefonici economici.

Dove ci si può guadagnare?

  1. Prima di tutto sull’erogazione del servizio. Le giornate che servono per installare fisicamente i telefoni.
  2. Nel cablaggio della rete, nel caso serva;
  3. Sulla vendita dell’hardware (telefoni)

Ma soprattutto sull’assistenza.

Infatti, mentre normalmente nei centralini telefonici tradizionali spinti dalla lobby della telefonia, una volta eseguita l’installazione, il tecnico viene estromesso, nel caso del centralino open source, rimane il punto nevralgico del servizio.

In questo articolo Beppo spiega molto bene questi concetti.

Vuoi saperne di più? trovi le informazioni sul video corso centralino libero qui.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *