5 modi per differenziarti dai tuoi concorrenti

Puoi differenziare il tuo prodotto o servizio anche se nel tuo settore tutti sembrano… Uguali? E’ la classica domanda da un milione di dollari, anche perché esistono realmente settori in cui sembra che tutti vendano lo stesso prodotto e allo stesso modo, non potendo fare altrimenti. Pensiamo per esempio alle commodity, o ai prodotti che comunque si avvicinano a questo concetto.

Tra questi spicca sicuramente l’alimentare. Una volta che proclamo la qualità sopraffina del mio prodotto, cosa mi resta? Apparentemente ben poco. La verità, o almeno le possibilità a disposizione di chi vende, sono ben altre. E in questo video te lo dimostro chiaramente.

Un pollo di qualità è un pollo di qualità, che lo venda tizio o caio. E se invece ti dicessi “galletto”? Sono sicuro che hai capito a quale azienda mi riferisco, non c’è bisogno nemmeno che la nomini. Allo stesso modo, una buona banana è pur sempre una banana. Tuttavia, se ti dicessi “normale banana con bollino blu di qualità”, anche in questo caso, capiresti al volo di quale azienda sto parlando. E sono sicuro che hai operato questi collegamenti in modo inconscio, senza nemmeno accorgertene.

Ecco, questi sono solo alcuni esempi di come persino chi vende prodotti tendenti alle commodity può differenziarsi. Nel video cito altri prodotti e sottintendo altre aziende. Inoltre, faccio un rapido recap delle leve che puoi muovere per differenziarti.

Dunque, se vendi un prodotto che per struttura è troppo simile a quello dei tuoi competitor e hai difficoltà a differenziarti, ti consiglio di guardare attentamente.

Buona visione!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *