Attivare contatti email

Riattivare contatti email… Una necessità che emerge spesso, anche perché è molto complicato tenere alta l’attenzione di un contatto.

Tuttavia, è fondamentale in quanto un modo per aumentare il fatturato non è solo quello di convertire un contatto in cliente, ma anche far sì che chi ha comprato… Compri di nuovo. Un obiettivo, questo, che non puoi raggiungere se chi è presente nel tuo database non risponde più alle tue email.

In questo articolo ti spieghiamo come fare, ti illustriamo 3 step per riattivare i tuoi contatti email. Non che sia semplice, anche perché in ogni caso dovrai lottare con il rischio di finire nella cartella spam, ma è comunque un impegno alla portata di tutti. L’importante è profondere un po’ di sforzi.

Per esempio, dovrai necessariamente mettere ordine nel tuo database. Dovrai studiarlo, in modo da dividerlo in segmenti. Solo così potrai fornire contenuti “riattivanti” che diano l’idea di essere esclusivi. Se il contatto avverte di essere preso in considerazione in quanto persona, in quanto singolo, piuttosto che oggetto di “offerte a pioggia”, potrebbe cambiare idea e ricominciare ad ascoltare quello che hai da dire.

Come dovrebbero essere i contenuti “riattivanti”? Insomma, cosa dovrai scrivere nell’email? Questo è un capitolo a parte, se possibile ancora più spinoso. Tuttavia, è più che gestibile. Trovi tutti i dettagli nel video qui sotto, quindi…

Buona visione!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *